Tumore le ostruisce 99% trachea, donna salvata con l'Ecmo

Tumore le ostruisce 99% trachea, donna salvata con l'Ecmo

Innovativo intervento al Pronto Soccorso Molinette di Torino


(ANSA) - TORINO, 7 FEB - Un tumore le ostruiva quasi completamente la trachea con uno spazio respiratorio residuo di appena un millimetro, che non consentiva l'intubazione orotracheale e la ventilazione. Una paziente di 72 anni è stata salvata, al Pronto soccorso dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, con l'ECMO, un circuito extracorporeo in grado di sostenere esternamente la funzione respiratoria ossigenando il sangue della paziente.
    E' stato così possibile addormentare la paziente e liberarle le vie aeree in broncoscopia, in modo non invasivo, in una situazione di arresto respiratorio protrattosi per più di due ore. L'intervento in collaborazione multidisciplinare è tecnicamente riuscito; la paziente sta bene e presto verrà dimessa dall'ospedale.
    Si tratta di un intervento innovativo per l'utilizzo in condizioni di emergenza in Pronto Soccorso di un dispositivo ECMO in grado di supportare completamente la funzione respiratoria e se necessario anche la funzione cardiaca. La Città della Salute di Torino è uno dei pochi centri in Italia che ha la completa disponibilità h24 dell'ECMO in Pronto Soccorso, che con l'attivazione precoce e la collaborazione tempestiva di rianimatori e cardiochirurghi permette di salvare la vita a pazienti critici che non avrebbero altra possibilità di sopravvivere.(ANSA).
   

Leggi su www.ansa.it