Alla Luiss un melograno, speranza contro tumori infantili

Alla Luiss un melograno, speranza contro tumori infantili

Ateneo scende in campo per giornata mondiale, anche un Geek café


(ANSA) - Una pianta di melograno, sinonimo di energia, rigenerazione e speranza, messa a dimora presso l'Orto dell'Ateneo, e un nuovo Geek café, che sarà incentrato sullo sviluppo di idee di servizi che rispondano ad un bisogno sociale nell'ambito dell'onco-ematologia pediatrica e che possano essere estese anche a contesti più ampi.

Così anche l'Universita Luiss, in collaborazione con l'Associazione Peter Pan, scende oggi in campo per la giornata mondiale contro il cancro infantile. Una giornata che vede proprio il melograno simbolo della lotta contro i tumori che colpiscono bimbi e adolescenti. In Italia, ogni anno, si ammalano circa 1400 bambini e 800 teenager. "L'attenzione e la cura per ciò che ci circonda - evidenzia il direttore generale della Luiss Giovanni Lo Storto - le persone con cui entriamo in contatto e l'ambiente, sono i valori alla base della nostra missione formativa. In un'epoca di cambiamenti così impattanti, sono questi gli strumenti che rafforzano la consapevolezza di sé e degli altri, per una società più sensibile e attenta".

La cerimonia è stata l'occasione per annunciare anche il lancio di un Geek café. Rivolto agli studenti di tutti i corsi di laurea e con il coinvolgimento diretto di sei giovani con un vissuto onco-ematologico, provenienti da diverse regioni d'Italia, il corso dal titolo "Peter Pan is a geek", porterà i ragazzi, in otto incontri, a progettare insieme veri e propri modelli di business innovativi, e, la migliore idea di startup potrà essere approfondita e realizzata. "Quando arriva una malattia come questa è un terremoto - spiega il direttore generale dell'Associazione Peter Pan, Gian Paolo Montini - perché come in un terremoto perdi tutto: casa, lavoro. Perdi a che alle volte le speranze. Ti allontani per salvare tuo figlio e ti ritrovi ad esempio in una città come Roma, enorme, cara, costosa e non sai come muoverti. Realtà come Peter Pan sono innanzitutto importanti come punto di riferimento".(ANSA)

Leggi su www.ansa.it