Gli antibiotici alterano gli effetti del vaccino antinfluenzale

Gli antibiotici alterano gli effetti del vaccino antinfluenzale

Studio sulle vaccinazioni e sul ruolo del microbioma intestinale


 Gli antibiotici presi per bocca possono uccidere i batteri 'buoni' che compongono l'intestino. Questo può alterare la risposta immunitaria alla vaccinazione antinfluenzale che si fa prima dell'inverno.
    A dirlo è una ricerca dell'Università di Stanford che è stata pubblicata sulla rivista scientifica Cell. Gli studiosi hanno esaminato 33 persone che si sono vaccinate tra il 2014 e il 2016. La metà dei partecipanti ha avuto un ciclo di cinque giorni di antibiotici ad ampio spettro (con neomicina, vancomicina e metronidazolo) prima di ricevere il vaccino. Analizzando i campioni di siero e di feci prelevati fino a un anno dopo la vaccinazione, i ricercatori hanno monitorato la loro risposta immunitaria e la diversità e l'abbondanza degli organismi dei loro microbiomi intestinali. Ed è qui che hanno notato come la maggior parte dei partecipanti che hanno preso gli antibiotici avevano livelli ridotti di batteri intestinali.
    I ricercatori hanno anche scoperto che le persone che assumevano gli antibiotici avevano cambiamenti nel loro sistema immunitario che promuoveva così uno stato pro-infiammatorio, simile a una condizione notata nelle persone più anziane che erano state vaccinate contro l'influenza. I ricercatori ritengono che questo stato sia legato al processo con il quale il microbioma regola il metabolismo dell'acido biliare.
    I microbiomi umani mutano con l'avanzare dell'età. Gli studiosi suggeriscono come ulteriori ricerche potrebbero fornire spunti sul perché i più anziani rispondono in modo diverso alla vaccinazione antinfluenzale e perché hanno un sistema immunitario più debole in generale. (ANSA).
   

Leggi su www.ansa.it