'Camp dei Sogni' per dare futuro di sport ai bimbi disabili

'Camp dei Sogni' per dare futuro di sport ai bimbi disabili

Nazionale artisti di Ski Team apre selezioni per evento Pinzolo


(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Dare un futuro a bambini e giovani con disabilità fisiche, dove poter formare il loro talento e dargli l'opportunità di entrare nel mondo degli sport invernali paralimpici. E' l'obiettivo del 'Camp dei Sogni', che si terrà a Pinzolo (Trento) dal 19 al 24 gennaio prossimi, le cui selezioni sono state aperte dalla Nazionale Artisti Ski Team (NAST). Al Camp possono partecipare bambini dai 7 ai 10 anni con disabilità fisico-motorie e sensoriali; la partecipazione è gratuita anche per l'accompagnatore (genitore o tutore) e prevede vitto e alloggio in hotel, skipass ed attrezzatura tecnico sportiva adeguata, laboratori e attività sportive.
    La formazione sportiva, che sarà seguita da maestri, istruttori e allenatori abilitati a questo particolare insegnamento e con ausili dedicati a disposizione, si svolgerà al mattino, mentre il pomeriggio sarà dedicato ad un corso di body percussion e teatro comico, come integrazione allo sport per migliorare l'approccio alla vita artistica e sociale.
    La Nazionale Artisti Ski Team nasce da un'idea di Luca Jurman, cantante, produttore e vocal coach da sempre appassionato di sci, allo scopo di aiutare bambini e giovani con disabilità; l'incontro con il maestro e allenatore di sci Alberto Laurora, con cui condivide gli intenti e la passione per lo sci, lo portano a trasformare la sua idea in realtà: "i bambini fisicamente disabili, così come le loro famiglie - spiega Jurman - spesso perdono la speranza che possano avere qualche sbocco nella vita, così ho deciso di fare qualcosa di diverso e di utile insieme alle persone che mi hanno appoggiato.
    Ho fondato la NAST per contribuire a creare un futuro professionale nello sport agonistico".
    Jurman punta così all'inserimento dei giovani nella Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici (FISIP) con cui la NAST è gemellata e dalla quale è patrocinata.
    "L'Arte e lo Sport - conclude - hanno il potere di migliorare la qualità della vita, sia fisicamente sia psicologicamente, ed è per questo che NAST e FISIP hanno deciso di collaborare in questo grande progetto". (ANSA)

Leggi su www.ansa.it