Coronavirus: potrebbe favorire lo sviluppo del diabete

Coronavirus: potrebbe favorire lo sviluppo del diabete

Istituito registro per tutti pazienti che diventano diabetici


(ANSA) - ROMA, 17 GIU - Il coronavirus potrebbe favorire l'insorgenza di diabete in persone sane, oltre che esacerbare la malattia nei pazienti diabetici. Lo sostiene in una lettera al New England Journal of Medicine un gruppo di 17 esperti diabetologi nel mondo che ha dato vita al progetto 'CoviDiab Registry', un registro in cui annotare tutti i nuovi casi di diabete nei pazienti Covid e anche le complicanze metaboliche della malattia in pazienti diabetici contagiati dal SARS-Cov-2.
    Già ormai diversi studi ed evidenze cliniche nel mondo hanno dimostrato che il coronavirus è più aggressivo con i pazienti diabetici, e l'ipotesi è che il virus danneggi ulteriormente il metabolismo del glucosio di questi pazienti, andando ad interferire con il funzionamento di organi quali il pancreas, l'intestino, il fegato e i reni, ampiamente coinvolti nella regolazione del glucosio. Il motivo è che anche le cellule di questi organi presentano il recettore ACE2, che il virus usa per penetrare e infettare le cellule umane.
   

Leggi su www.ansa.it