Covid: vaccini,corsa autorizzazione può danneggiare ricerca

Covid: vaccini,corsa autorizzazione può danneggiare ricerca

Approvazione del primo potrebbe ostacolare altri più efficaci


(ANSA) - ROMA, 15 OTT - La corsa per ottenere in tempi rapidi l'autorizzazione alla sperimentazione di un candidato vaccino rischia di danneggiare la ricerca sui vaccini anti-Covid, ostacolando quelli che potrebbero essere i più efficaci. Ad accendere il campanello d'allarme, si legge sul sito della rivista Science, sono gli esperti che hanno partecipato al webinar organizzato dai National Institutes of Health (Nih).
    Il rischio della corsa alle autorizzazioni, rilevano gli esperti, è che il primo vaccino ad arrivare al traguardo potrebbe essere solo lievemente efficace, ma nonostante questo potrebbe sbarrare la strada a candidati migliori, facendo interrompere le sperimentazioni in corso o in programmazione.
    "E' molto importante è che la scienza continui suo percorso. Il mondo ha bisogno di più vaccini contro il coronavirus", sottolinea l'epidemiologo americano Seth Berkley, che collabora all'iniziativa Covax, la coalizione legata all'alleanza internazionale Gavi che promuove molte ricerche sui vaccini anti-Covid.
    Secondo Berkley non soltanto alcuni vaccini potrebbero "essere più efficaci di altri, ma per via del costo o degli effetti collaterali, potrebbero anche dare più benefici ad alcune fasce della popolazione, come gli anziani, le gestanti o i Paesi poveri". Attualmente 42 candidati vaccini sono in fase di sperimentazione clinica, dieci dei quali sono arrivate alla fase 3, la più avanzata. (ANSA).
   

Leggi su www.ansa.it