Covid: Croazia, protesta medici ospedale di Zagabria

Denunciano situazione precaria reparti e scarsa organizzazione


(ANSAmed) - ZAGABRIA, 03 NOV - Una parte del personale medico del più grande centro ospedaliero di Zagabria ha protestato oggi per esprimere insoddisfazione riguardo alla situazione nei reparti covid e all' organizzazione del lavoro.
    Un centinaio di persone, medici e infermieri del Centro clinico Dubrava a Zagabria, si è radunato oggi per un'ora davanti all'ospedale che nei prossimi giorni diventerà centro esclusivo per la cura dei pazienti positivi al Covid-19. Secondo loro, molti dei ricoverati sono in condizioni igieniche inadatte, in stanze improvvisate, mentre l'ospedale non avrebbe personale sanitario specializzato in infettivologia. Sono anche insoddisfatti per la decisione del ministero della Sanità che ha trasformato l'ospedale nel centro primario ed esclusivo per il coronavirus.
    Il ministro della sanità Vili Beros ha invitato i manifestanti a capire la situazione epidemiologica, deteriorata gravemente nelle ultime settimane con circa due mila nuovi contagi al giorno, aggiungendo che il Paese si sta preparando "a uno tsunami di malati". Secondo Beros è necessario concentrare i malati da coronavirus nell'ospedale con la migliore infrastruttura e isolare gli infetti dagli altri centri ospedalieri da possibili contagi. (ANSAmed).
   

Leggi su www.ansa.it