Tumori: in un anno +20% di nuove diagnosi di melanoma

Tumori: in un anno +20% di nuove diagnosi di melanoma

Grazie all'immunoncologia il 52% dei pazienti è vivo a 5 anni


(ANSA) - ROMA, 12 NOV - Crescono del 20% in un anno i nuovi casi di melanoma in Italia: passano da 12.300 nel 2019 a quasi 14.900 nel 2020. Nessun'altra neoplasia ha fatto registrare un incremento così elevato negli ultimi 12 mesi. Tra le cause che hanno portato a quest'aumento, la disponibilità di migliori strumenti per la diagnosi e la maggiore partecipazione dei cittadini alle campagne di sensibilizzazione per il controllo dei nei. Per gli specialisti pesano le conseguenze della scorretta esposizione al sole da adolescenti e dell'utilizzo delle lampade solari. Il melanoma ha rappresentato il candidato ideale per l'immuno-oncologia, che stimola il sistema immunitario contro il cancro. Oggi la combinazione di due molecole immuno-oncologiche, nivolumab più ipilumumab, sta evidenziando risultati importanti nei pazienti con malattia metastatica, con il 52% vivo a 5 anni. Ai progressi nel trattamento del tumore della cute più aggressivo è stato dedicato oggi un media tutorial virtuale, promosso da Bristol Myers Squibb.
    Per Paola Queirolo, direttore della divisione Melanoma, Sarcoma e Tumori rari all'Istituto europeo di Oncologia di Milano, in Italia "il melanoma è il secondo tumore più frequente negli uomini under 50 e il terzo nelle donne in quella fascia d'età. (ANSA).
   

Leggi su www.ansa.it